Arriva Facebook Shop

Arriva Facebook Shops, la nuova funzionalità che permette ai retailer di creare una vera e propria vetrina dei propri prodotti online ed agli utenti di fare shopping all’interno di queste sezioni. L’annuncio di Mark Zuckerberg ha dato il via all’epoca del social commerce favorendo l’evoluzione della piattaforma di networking che da luogo virtuale di incontro tra amici dove poter condividere notizie, commenti, like e reazioni, si sta trasformando sempre di più in un marketplace. Per il momento la funzione Shops sarà attiva solo negli Stati Uniti per arrivare poi in un secondo momento anche negli altri Paesi.

PUNTI DI FORZA

Ad un primo sguardo sembra che Facebook voglia diventare un’altra piattaforma di shopping online posizionandosi in diretta concorrenza con Amazon oppure eBay. In realtà ci sono alcune caratteristiche potrebbero mettere il famoso social network in una posizione vantaggiosa rispetto alle altre. In primo luogo le acquisizioni volute da Zuckerberg permettono l’utilizzo di più tool come Instagram e i servizi di messaggistica come WhatsApp e Messanger, L’integrazione di questi strumenti offre così una esperienza completa agli utenti che non solo hanno la possibilità di vedere i prodotti grazie alla forte componente visiva di Instagram, ma anche di usufruire di un servizio clienti adeguato inviando semplicemente un messaggio. Sarà così possibile verificare la disponibilità dei prodotti o chiedere delucidazioni ed informazioni, incentivando l’acquisto da parte dei clienti.

Il secondo aspetto è che gli utenti di Facebook sono circa 3 miliardi. Una community mondiale costituita soprattutto da utenti attivi. Questo dovrebbe incentivare le piccole e medie aziende, target di riferimento di Shops, a creare una propria vetrina online di prodotti. Il servizio è in ogni caso per qualsiasi imprenditore, indipendentemente dalle dimensioni della sua azienda o dal budget. Una serie di servizi che dovrebbero permettere a Facebook di fare quel salto di qualità che fino ad ora non è riuscito a compiere nel settore dell’e-commerce, rimanendo una vetrina di prodotti più che una piattaforma di vendite online.

VALORE DEL SETTORE

Secondo i dati dell’Osservatorio eCommerce B2C, nel 2019 il valore degli acquisti online toccherà i 31, 6 miliardi di euro con un incremento del 15% rispetto al 2018. Tra i settori che registrano una crescita maggiore ci sono il beauty con un +27%, l’arredamento con un +30% ed il food con un +42%. L’incidenza degli acquisti effettuati via smartphone è pari a più di un terzo dell’intero mercato e-commerce. Allo stesso tempo continua l’ascesa degli acquisti di prodotti (+21%) rispetto ai servizi (+8%). L’e-commerce in Italia è un mercato che registra un incremento del 16% rispetto all’anno precedente. I principali comparti sono l’informatica ed elettronica di consumo, l’abbigliamento, il food e l’editoria. Spiccano, tra gli altri, anche ricambi auto e giocattoli, comparti emergenti e di grande prospettiva.